domenica 20 novembre 2011

Lago di Malciaussia 1805 m.

Situato nella più meridionale delle tre valli di Lanzo, il lago artificiale di Malciaussia è posto in una tipica e stupenda conca alpina, l'escursione farà scoprire una delle valli più affascinanti del torinese. Piacevole escursione autunnale, da fare in questo periodo, quando la strada che collega Margone al Lago di Malciaussia è chiusa al traffico automobilistico; generalmente dal 15 ottobre. Volendo proseguire l'escursione (neve permettendo) si può con un'altra oretta di cammino e 200 m. di dislivello in più, raggiungere il Lago Nero a 2007 m.

Località di partenza: Margone 1410 m.
Località di arrivo: lago di Malciaussia 1805 m.
Dislivello: 395 m.
Difficoltà: T (fino al lago di Malciaussia) E (se si prosegue fino al lago Nero)
Tempo di salita: 2 ore
Cartografia: IGC n.2 1:50.000, n.103 1:25.000
Accesso: da Torino con la direttissima delle Valli di Lanzo, si risale la Valle di Viu sino a Margone (1410 m.) dove poco prima della sbarra che chiude la strada si può parcheggiare.
Descrizione: Lasciata l'auto ci si incammina sulla strada che risale la sinistra idrografica della valle passando nei pressi di diverse baite arrivando alle grange Pian Andè (1692 m.).
Da questo punto è visibile il muro dell'invaso artificiale. Seguendo ancora la strada si raggiunge infine la diga con il suo lago, continuando sulla strada si può raggiungere la borgata di Pietramorta posta poco sopra il lago sulla sua sponda destra.



Volendo ora proseguire per il Lago nero, bisogna aggirare verso O il bacino artificiale, passando il torrente immissario del lago (tralasciando a ds il sentiero che sale al rifugio Tazzetti) e salire in direzione S-E su declivi erbosi in direzione della conca dove vi è il Lago Nero, posto dietro ai cocuzzoli quotati 2077 e 2041 m. sulla tav. IGC.
Discesa: seguendo l'itinerario di salita.

Nessun commento:

Posta un commento